I buoni del tesoro non sono abbastanza sicuri perché gli acquisti stranieri rallentano


Gli investitori stranieri, il baluardo del mercato dei titoli di stato degli Stati Uniti, più che raddoppiato di dimensioni durante la crisi finanziaria, stanno aggiungendo titoli del Tesoro al ritmo più lento da 2006 in mezzo alla peggior disfatta degli ultimi quattro anni.

Le partecipazioni di investitori non statunitensi sono aumentate del 1.9 per cento fino a maggio, in calo rispetto a 5.2 di un anno fa rispetto ai dati della scorsa settimana, in quanto gli stranieri detenevano meno del 50 per cento dei Treasuries in circolazione per la prima volta da marzo 2012. Le banche centrali d'oltremare hanno tagliato l'ammontare delle obbligazioni detenute per loro dalla Federal Reserve nel secondo trimestre. L'indice Bloomberg US Treasury Bond è sceso del 2.4 per cento, il massimo da 2009, dopo che il presidente Ben S. Bernanke ha detto che potrebbe rallentare gli acquisti di asset man mano che l'economia migliora.

La domanda diminuita arriva quando le istituzioni ricalcolano le loro aspettative sui rendimenti. I compratori internazionali hanno tenuto il passo mentre il mercato si è espanso a $ 11.4 trilioni da $ 4.4 trilioni in 2007, sostenendo gli sforzi del presidente Barack Obama per porre fine alla più lunga recessione dagli 1930. I più grandi venditori di questo anno provengono dai Caraibi, il domicilio di centinaia di hedge fund che di solito sono i primi a reagire ai cambiamenti delle politiche sui tassi di interesse.

"Se le banche centrali straniere non sono un acquirente incrementale di nuovi titoli del Tesoro e la Fed sta 'andando a ridursi, se,' allora il Tesoro dovrà trovare un'altra fonte" di domanda, Thomas Atteberry, un gestore di fondi con sede a Los Angeles Pacific Advisors Inc., che gestisce $ 24 miliardi di attività totali, ha dichiarato in un'intervista telefonica di luglio 18. "E quella fonte vuole un ritorno più alto per impegnare i loro soldi."

First Pacific possiede solo titoli del Tesoro che maturano in un massimo di sei mesi, ha detto.

Le partecipazioni internazionali del debito del governo degli Stati Uniti sono diminuite di $ 45.8 miliardi, o 0.8 per cento, in aprile e maggio per $ 5.678 trilioni, o 49.8 per cento delle obbligazioni in circolazione, in base ai dati del Dipartimento del Tesoro pubblicati la scorsa settimana. Il calo di due mesi è stato il primo da quando 2005.

I funzionari delle finanze dei paesi in via di sviluppo che cercavano di deprimere il valore delle loro valute per incrementare le esportazioni hanno invertito la rotta per evitare una caduta troppo ripida, ha detto Ira Jersey, uno stratega dei tassi d'interesse al Credit Suisse Group AG di New York Intervista telefonica 16. L'azienda è uno dei principali dealer 21 che sono obbligati a fare offerte alle aste del debito del Tesoro.

"Questo periodo in cui la Fed sembra essere in transizione verso la normalizzazione dei tassi di interesse è ovviamente una sfida per i gestori di riserva che hanno bisogno di detenere dollari per ragioni fondamentali", ha detto il governatore della banca centrale filippina Amando Tetangco in una risposta via e-mail alle domande di luglio 18 . La nazione ha aumentato le sue partecipazioni 0.5 per cento a $ 39.5 miliardi a maggio da $ 39.3 miliardi del mese precedente.

La più grande eccezione è stata la Cina, il maggiore proprietario straniero. Quest'anno la nazione ha incrementato la sua partecipazione di $ 95.5 miliardi, o 7.8 per cento, a $ 1.316 trilioni, la più registrata. La seconda maggiore economia mondiale ha aggiunto obbligazioni statunitensi in sette degli ultimi otto mesi, acquistando $ 25.2 miliardi a maggio mentre il rendimento del benchmark 10-year è salito al 2.17 per cento, quindi il livello più alto da aprile 2012.

Le vendite della banca centrale probabilmente sono state "molto più significative a giugno" e hanno contribuito a spingere i rendimenti delle note biennali a 0.43 per cento su giugno 26 a partire da 0.19 per cento in maggio, Sebastien Galy, uno stratega senior di cambio valuta in New York alla Société Générale SA, la più grande banca francese, ha dichiarato in un'intervista telefonica a luglio 16.

I rendimenti per il titolo 10-year Treasury note hanno perso i punti base 10, o il punto percentuale 0.10, la scorsa settimana, per 2.49 per cento, dato che la 1.75 per cento nota a maggio 2023 ha aumentato 26 / 32, o 8.13 X $ 1,000 per 93 20 / 32. Il rendimento è sceso di due punti base rispetto al 2.47 per 6: 55 am a New York.

Il rendimento dell'anno 10 ha raggiunto il 2.75 per cento su luglio 8, il più alto da agosto 2011, da un minimo quest'anno di 1.61 per cento su 1 di maggio. Il selloff è salito dopo Bernanke, dopo il completamento di una riunione di due giorni del Federal Open Market Committee di giugno 19, ha detto che la Fed potrebbe ridimensionare il suo $ 85 miliardi al mese di acquisti obbligazionari quest'anno e chiuderlo a metà 2014.

"I nostri clienti giapponesi, che sono stati straordinari compratori di buoni del tesoro, hanno fatto un passo indietro perché non amano fermare il coltello che cade", Thomas Roth, un trader del Tesoro di New York alla Mitsubishi UFJ Securities USA Inc., un'unità del Giappone più grande prestatore, ha detto in un'intervista telefonica luglio 18.

Da allora, i rendimenti sono scesi al di sotto del 2.46 per cento di 17, dopo che Bernanke ha dichiarato al Comitato per i servizi finanziari della Camera che se i "dati economici sono più forti di quanto ci aspettiamo, ci sposteremo più rapidamente" per ridurre gli acquisti. Se i numeri "non soddisfano il tipo di aspettative che abbiamo su dove sta andando l'economia, allora ritarderemmo quel processo o potremmo aumentare gli acquisti per un periodo", ha detto.

I responsabili delle politiche hanno dichiarato che non aumenteranno i tassi di interesse di riferimento, che hanno mantenuto in un range da zero a 0.25 per cento da 2008, fino a quando la disoccupazione scende sotto il 6.5% mentre il tasso di inflazione rimane sotto il 2.5%.

"C'è ottimismo per l'economia degli Stati Uniti", ha detto Michael Pond, responsabile della ricerca collegata all'inflazione globale presso Barclays Plc, un altro rivenditore primario, in un'intervista telefonica di luglio 15. Nei recenti viaggi in Asia, i funzionari stranieri "erano titubanti, ma volevano assumere posizioni ribassiste" nei Treasury per riflettere questo, ha detto.

I datori di lavoro statunitensi hanno aggiunto i lavoratori 195,000 per il secondo mese consecutivo a giugno ei salari sono aumentati quando la maggiore economia mondiale ha guadagnato slancio, mentre il tasso di disoccupazione si è avvicinato ai minimi di quattro anni al 7.6%.

Il benchmark sulla disoccupazione potrebbe essere raggiunto entro la fine del prossimo anno, in base alla crescita stimata del prodotto interno lordo di 3% al 3.5% in 2014, secondo le stime di tendenza centrale del FOMC di giugno, che sono superiori alla stima percentuale 2.9 di previsioni private in un sondaggio Bloomberg. Il PIL è cresciuto ad un ritmo percentuale 1.8 nel primo trimestre.

Le prospettive di miglioramento sono arrivate quando Hong Kong ha ridotto le sue disponibilità di titoli governativi statunitensi di 6 per cento a $ 137.8 miliardi, Singapore ha anche tagliato 6 per $ 92.2 miliardi e la Tailandia ha tagliato il totale del 20 per cento a $ 54.6 miliardi da marzo, mostrano dati del Tesoro.

Gli investitori privati ​​hanno aderito alla ritirata, ricavando circa $ 8.1 miliardi dai fondi comuni di investimento che investono in obbligazioni durante la settimana fino a luglio 10, secondo i dati dell'istituto Investment Company di Washington rilasciato luglio 17. Le attività sono defluite dai fondi per sei settimane consecutive, il periodo più lungo da dicembre 2008, per un totale di $ 74.8 miliardi. I clienti hanno aggiunto $ 4.55 miliardi a fondi azionari statunitensi durante il periodo, chiudendo sette settimane consecutive di prelievi.

"Con rendimenti bassi, e chiaramente la Fed che li sopprimeva al di sotto del loro valore fondamentale, la gente non vedeva valore nel mercato del Tesoro", Thomas Higgins, uno stratega macro globale a Boston presso Standish Mellon Asset Management Company LLC, ha detto in un'intervista telefonica a luglio 18. Il gruppo di gestione del debito della Bank of New York Mellon ha $ 167 miliardi di attività a reddito fisso.

Le misurazioni della volatilità del mercato delle obbligazioni proiettate mostrano che gli investitori stanno diventando meno preoccupati che i rendimenti cambieranno improvvisamente. L'indice MOVE della Bank of America Merrill Lynch è sceso a un minimo di sette settimane di 77.45 a luglio 18 da 117.89 a luglio 5, il livello più alto da dicembre 2010.

Il co-amministratore delegato di Deutsche Bank AG Anshu Jain ha elogiato la Fed per aver promosso un aggiustamento "lento, agevole" nel mercato obbligazionario in quanto prevede di ridurre gli acquisti di debito. La banca centrale dovrebbe essere contento di come ha reagito il mercato obbligazionario, Jain ha detto luglio 17 in un'intervista alla Bloomberg Television.

I rendimenti dei Treasuries 10-year saliranno quest'anno al 2.63 per cento, in base alla media delle stime 67 in un sondaggio Bloomberg.

La Fed ha pompato più di $ 3 trilioni nel sistema finanziario attraverso acquisti obbligazionari da 2008. Ha tenuto un record di $ 1.96 trilioni di Treasuries su luglio 17, su $ 300 miliardi, o 18 per cento, dalla fine di 2012. Gli acquisti esteri hanno totalizzato $ 104.6 miliardi a maggio, un aumento percentuale 1.9. Gli investitori internazionali hanno aumentato le partecipazioni in titoli statunitensi di oltre il 10 per cento ogni anno da 2006.

Le disponibilità di tesoreria da parte delle nazioni caraibiche hanno perso $ 30.9 miliardi, o 10.9 percent, in maggio a $ 253.2 miliardi, il più grande calo per qualsiasi paese o gruppo.

"Gli hedge fund americani con sede a Greenwich, Connecticut, che hanno le loro targhette nelle Isole Cayman sono stati enormi venditori di Treasuries a maggio", ha detto Jim Bianco, presidente di Bianco Research LLC a Chicago, in un'intervista telefonica di luglio 17. Gli hedge fund, molti dei quali sono registrati nei Caraibi, "si muovono molto più velocemente di chiunque altro", ha detto.

Le banche centrali estere hanno ridotto la custodia detenuta dalla Fed a $ 2.94 trilioni a luglio 17, la minima dal giorno di febbraio 6 e la quinta riduzione settimanale consecutiva. Possedevano $ 2.97 trilioni su giugno 12.

"C'è un cambiamento che si verifica con una sorta di livellamento degli acquisti del Tesoro", ha detto Michael Brandes, responsabile globale della strategia a reddito fisso per Citi Private Bank di Citigroup Inc., con $ 270 miliardi di asset in gestione Intervista 18. "Stiamo arrivando a un punto di flesso nel ciclo dei tassi degli Stati Uniti con la tendenza a maggiori rendimenti".

Bloomberg.com

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!