Il CEO di TransCanada afferma che Keystone XL parte da 2015 "difficile"


L'amministratore delegato di TransCanada Corp. Russ Girling ha detto che l'avvio del progetto 5.3-billion Keystone XL nella seconda metà di 2015 sarà "difficile".

La società si aspettava una decisione definitiva dal governo degli Stati Uniti a metà estate e questo è improbabile, ha detto Girling in un'intervista al quartier generale di Bloomberg a New York oggi. L'amministratore delegato ha dichiarato di sperare in una valutazione finale dell'impatto ambientale del Dipartimento di Stato entro la fine dell'estate, dopodiché ci sarà un periodo di revisione finale di 90-day.

TransCanada, con sede a Calgary, ha bisogno di 24 mesi per costruire il gasdotto, che porterebbe il petrolio da Alberta alle raffinerie sulla costa del Golfo degli Stati Uniti. La compagnia è in attesa di una sentenza USA su Keystone XL, che il presidente Barack Obama ha inizialmente respinto a gennaio 2012 citando le preoccupazioni per il suo percorso attraverso le terre ecologicamente sensibili del Nebraska.

TransCanada ha riapplicato con una nuova rotta lo scorso anno e ad aprile ha recuperato il suo obiettivo di completare la linea fino alla seconda metà di 2015, prevedendo che i costi aumenteranno tra ritardi e le approvazioni necessarie per la costruzione.

Bloomberg News

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!