Peter Foster: un cabinet shuffle per evitare l'impossibile


Qualsiasi ministro dell'ambiente nel governo Harper ha bisogno di una pelle spessa e di essere completamente immerso nel portafoglio

Il resoconto di questa settimana di just-just-cabinet è stato venduto per quanto riguarda il ringiovanimento e la promozione delle donne in politica, ma una delle migliori decisioni è stata quella di mantenere il membro più anziano del gabinetto, Joe Oliver, alle risorse naturali. Nel frattempo il deputato Nunavut Leona Aglukkaq è stato consegnato uno dei portafogli più difficili, in ambiente, mentre il più giovane membro del nuovo governo, la talentuosa Michelle Rempel, è stato dato uno dei più inutili: la diversificazione occidentale.

Lo shuffle è stato anche quasi del tutto irrilevante per le principali ragioni per cui l'attuale corrente dei conservatori nei sondaggi. Ciò scaturisce in gran parte dallo scandalo del Senato, che ha denunciato la disfunzione nell'Ufficio del Primo Ministro. Tutto ciò ha provocato una frenesia alimentare per un media che ha poco o nessun amore per Stephen Harper. Poi di nuovo, sembra sentirsi allo stesso modo su di loro.

La serie di annunci shuffle su Twitter è stata progettata per essere "con esso" in termini di social media? Stephen Harper riceve i suoi consigli sulle comunicazioni dagli organizzatori della Primavera araba o dal Movimento Occupy? O è stato solo un altro colpo nei tradizionali mezzi di comunicazione?

The notion that the Harper government needs “new ideas” is wide of the mark. If it is losing support — for reasons other than blowing itself up via its handling of the Duffy affair — that is significantly because it has failed aggressively to pursue the policies for which many of its supporters were hoping, which might be summed up simply as “less government.” Instead, we got the perhaps inevitable perpetuation of the myth of government-as-manager in the form of the Economic Action Plan. Still, who would — at least since the age of Calvin Coolidge — dare to promote an Economic Inaction Plan?

Mentre l'agenda segreta rimane sotto controllo, il governo ha fatto un grande lavoro stealth per evitare cattive politiche. Uno dei suoi più grandi successi ha comportato l'elusione - per quanto politicamente possibile - del tipo di strategie di sinkhole collegate al problema dei cambiamenti climatici.

Una delle principali visioni politiche del Primo Ministro Harper è stata quella del Canada come una "superpotenza energetica". Il fulcro della visione era l'ulteriore sviluppo delle sabbie bituminose dell'Alberta, ma la visione ha incontrato un importante ostacolo sotto forma di rabbia - e altamente opposizione efficace - ambientale ai nuovi gasdotti, che sono essenziali per il trasporto sicuro di produzione raddoppiata.

Joe Oliver ha annullato tutti gli stereotipi mentre il governo ha fatto un grande lavoro di stealth per evitare cattive politiche

Ecco perché la conservazione di Joe Oliver alle risorse naturali è una buona notizia. È stato molto efficace nel promuovere interessi canadesi negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Ha anche svolto un abile lavoro nel gestire un media che cerca costantemente di presentarlo come una sorta di zelota di sviluppo a tutti i costi, che non è. È persino riuscito a ottenere una recensione positiva nel New York Times, che, per un campione di sabbie bituminose, rappresenta un notevole successo.

Mr. Oliver also overturns all stereotypes about age. No minister has travelled more or given more speeches. In January of this year he had quadruple bypass surgery. Within ten days he was reading ministerial papers. In less than six weeks he was back in Ottawa. Since then he has made more than two dozen trips in North America, Europe and the Middle East. He has given close to 200 media interviews and made over 50 speeches. He works out regularly. Not bad for an old guy. Indeed, Mr. Oliver is an inspiration for all those at the sharp end of the boomer generation.

The youngest new member of the cabinet is Michelle Rempel, who was born the year the National Energy Programme was introduced. She is no doubt an inspiration to young women who want to get into politics. Ms. Rempel is highly articulate and looks to have lots of potential, but I must admit that my initial reaction to her appointment was horror to find that such an eminently useless institution as Western Diversification Canada existed. If energy superpowerdom, resistance to climate lunacy, and less regulatory red tape are among the more admirable bits of the Harper government’s policy record, the fact that it has failed to chop agencies such as Western Diversification represents the main disappointment.

Alcuni pensavano che la signora Rempel, dal momento che aveva lavorato con il ministro per l'Ambiente Peter Kent, avrebbe potuto essere in lizza per quel portafoglio, ma è andata alla signora Aglukkaq, che si trasferisce lì da Health. Alcuni immaginano che la Sig.ra Aglukkaq possa essere stata scelta a causa dell'importanza della consultazione nativa sui problemi di sviluppo, ma qualsiasi Ministro dell'Ambiente del governo Harper ha bisogno sia di una grossa pelle che di essere completamente immerso nel portafoglio. Rona Ambrose, che è stato il primo ministro dell'ambiente sotto la minoranza Harper che è salito al potere in 2006, è stata brutalmente e personalmente attaccata da ONG radicali mentre portava il peso delle critiche per la decisione del governo di sfuggire agli impegni suicidi dei Chretien Liberals sotto il Accordo di Kyoto. La signora Ambrose ora si trasferisce nella posizione di salute vacante dalla signora Aglukkaq.

Perhaps Mr. Harper imagines that radical environmentalists will be more reluctant to attack a native woman than just a woman. We’ll find out when Ms. Aglukkaq announces the government’s plans to meet emissions reduction targets in the oil and gas industry. She’ll doubtless need to time to get up to speed, thus providing another useful excuse to delay announcing the impossible.

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!