Il rischio di Keystone XL preoccupa gli investitori statunitensi di sabbie bituminose


Gli investitori statunitensi hanno tagliato le partecipazioni in azioni petrolifere, tra cui Suncor Energy Inc. e Cenovus Energy Inc., come ritardi nel progetto Keystone XL e la mancanza di capacità del gasdotto ha depresso i prezzi del greggio canadese.

La proprietà statunitense della Suncor di Calgary, la più grande compagnia energetica del Canada, ha perso 8.2 punti percentuali negli ultimi tre anni, mentre Cenovus ha visto la sua base azionaria statunitense scendere di 5.9 punti percentuali, secondo i dati compilati da Bloomberg.

"Hai una risorsa teoricamente valutata che non può venire sul mercato", ha detto Ted Harper, che aiuta a supervisionare più di $ 9 miliardi presso il Frost Financial Management Group a Houston, in un'intervista telefonica. Ha sottolineato i ritardi e le sfide di Keystone XL di fronte agli altri gasdotti canadesi di esportazione proposti. "Gli investitori statunitensi tendono a essere più a breve termine in termini di focus sui rendimenti rispetto alle loro controparti canadesi ed europee".

$ 5.3-billion Keystone XL di TransCanada Corp. è uno dei numerosi progetti progettati per alleggerire la congestione dai progetti in rapida crescita di sabbie bituminose e trasferire il carburante dall'Alberta alle raffinerie. Stimolati dalla mancanza di accesso al mercato, le società energetiche canadesi hanno sottoperformato i peer statunitensi di 55 punti percentuali negli indici Standard & Poor negli ultimi tre anni, in quanto il prezzo del petrolio occidentale del Canada Select era in media di $ 19.53 un barile inferiore al benchmark statunitense, secondo i dati compilati di Bloomberg.

Investigatore

Il calendario per l'approvazione degli Stati Uniti di Keystone XL renderà l'avvio programmato delle operazioni nella seconda metà di 2015 "difficile", ha dichiarato ieri l'amministratore delegato di TransCanada, Russ Girling, in un'intervista presso la sede Bloomberg a New York. "Spero che una decisione possa essere presa quest'anno."

La società ha speso circa $ 2.3 miliardi su Keystone XL in attesa dell'approvazione degli Stati Uniti, ha detto Girling. "Penso che ciò di cui abbiamo bisogno è probabilmente qualcosa che assomiglia a 24 mesi o giù di lì, approssimativamente, più o meno alcuni mesi, dal momento in cui otteniamo il permesso," per completare la linea, ha detto.

La cautela degli investitori, che ha causato la caduta di alcune quote energetiche canadesi, può essere attribuita alla carenza di gasdotti nelle coste del continente e al conseguente divario tra il pesante greggio canadese e i gradi globali, analisti di Toronto-Dominion Bank guidati da Menno Hulshof in un luglio Nota 15. Hulshof ha rifiutato di commentare una volta raggiunto per telefono.

"Ci sono sempre alti e bassi nella proprietà delle azioni, ma sulla base dell'interazione regolare che abbiamo con i nostri investitori e del feedback che riceviamo non siamo eccessivamente preoccupati del modesto calo percentuale di 4 che stiamo vedendo da 2011 a oggi", Sneh Seetal, una portavoce di Suncor, ha detto ieri in una e-mail.

Recensione prolungata

La lunga analisi del governo di Keystone XL ha "avuto un impatto negativo" su alcune riserve petrolifere canadesi, ha detto Timothy Parker, che gestisce circa $ 6 miliardi a T. Rowe Price International Inc. a Baltimora. "Sta spingendo fuori il sogno di dove potrebbero essere stati."

Le partecipazioni negli Stati Uniti in Canadian Natural Resources Ltd., il più grande produttore di petrolio pesante della nazione secondo il suo sito web, hanno perso punti percentuali di 2.9. La proprietà americana di TransCanada ha perso punti percentuali 3.

Più di un raddoppio della produzione di sabbie bituminose, a 5.2 milioni di barili al giorno da parte di 2030, dipende dalla costruzione di nuovi oleodotti tra cui Keystone XL, l'Associazione canadese dei produttori di petrolio ha detto in una previsione il mese scorso. Alberta ha il terzo più grande riserve di petrolio provato nel mondo, dopo l'Arabia Saudita e il Venezuela, secondo il governo provinciale.

TransCanada è in attesa di una sentenza USA su Keystone XL, che il presidente Barack Obama ha inizialmente respinto a gennaio 2012 citando le preoccupazioni per il suo percorso attraverso le terre ecologicamente sensibili nel Nebraska.

'Breve termine'

L'azienda ha riapplicato con una nuova rotta Nebraska l'anno scorso e ha diviso il progetto in due, costruendo la parte sud che non richiede un permesso prima. Nel mese di aprile, TransCanada ha recuperato l'obiettivo di completare Keystone XL nella seconda metà di 2015, prevedendo che i costi aumenteranno in seguito a ritardi in attesa delle approvazioni necessarie per la costruzione.

La riduzione degli investimenti statunitensi a Cenovus "è in gran parte legata alla congestione del gasdotto", il che si traduce in una maggiore differenza di prezzo del petrolio, Sheila McIntosh, vice presidente dell'ambiente e affari societari di Cenovus, ha detto ieri in una e-mail. Ha definito il declino un "problema a breve termine".

Canadian Natural non ha voluto commentare.

La Girling di TransCanada ha respinto l'idea che qualche tipo di freddo da Keystone abbia colpito i titoli energetici canadesi e ha detto che un'economia in miglioramento tende a indurre gli investitori a vendere azioni TransCanada. "Ciclicamente, quando i tassi di interesse aumentano, le persone emigrano dal nostro stock", ha detto Girling.

Differenza di prezzo

Prezzi per il Canada occidentale del Canada Il greggio Select ha rimbalzato da un record $ 42.50 uno sconto del barile a West Texas Intermediate a dicembre, secondo le cifre raccolte da Bloomberg. La differenza tra i parametri di riferimento era $ 16.50 ieri. Le crescenti spedizioni ferroviarie e le inversioni dei gasdotti hanno aumentato l'accesso al mercato e hanno contribuito a ridurre il divario, secondo un rapporto 15 di giugno di Peters & Co., una banca d'investimento di Calgary.

Jeff Martin, un analista di Peters & Co., non ha risposto immediatamente a un messaggio telefonico di Bloomberg News in cerca di commenti sul rapporto.

I titoli canadesi sfruttati a prezzi del greggio da sabbie petrolifere, compreso Canadian Natural, hanno a loro volta guadagnato questo mese, anche grazie alla maggiore domanda di raffinerie negli Stati Uniti, Chris Damas, analista presso BCMI Research in Barrie, Ontario, ha detto in un'intervista telefonica di luglio 12.

Altre opportunità

Gli investitori statunitensi non sono fuggiti da tutte le riserve petrolifere canadesi. Canadian Oil Sands Ltd., il più grande proprietario del progetto di estrazione e riqualificazione delle sabbie bituminose di Syncrude Ltd. che produce greggio leggero e sintetico, ha visto aumentare le posizioni USA intorno ai punti percentuali 12 negli ultimi 2 e 1 / 2 anni, il più recente periodo di tempo con figure disponibili.

Siren Fisekci, portavoce di Canadian Oil Sands, ha rifiutato di commentare ieri in una e-mail.

Gli americani potrebbero lasciare le riserve petrolifere canadesi per altre opportunità, comprese le società energetiche statunitensi con operazioni focalizzate su singoli sviluppi, come "giochi di shale chiave che catturano l'immaginazione degli investitori", ha detto Parker di T. Rowe Price.

Conoco guadagna

ConocoPhillips ha guadagnato più investitori statunitensi negli ultimi tre anni. Exxon Corp., la più grande compagnia energetica degli Stati Uniti, ha visto un calo percentuale di proprietà di 1.4 da parte degli investitori statunitensi e Chevron Corp. ha registrato un calo percentuale di 1.2.

Per i titoli energetici canadesi, ottenere Keystone "è passato e trasferito, il che, francamente, mi dà ancora delle probabilità piuttosto buone, deve essere di supporto", ha detto Parker.

Frost Financial ha ridotto la sua posizione in Suncor e Cenovus rispetto alle sue altre partecipazioni energetiche nordamericane fino al secondo trimestre, quando ha iniziato ad acquistare le società canadesi sulla debolezza dei prezzi delle azioni, ha detto Harper.

TransCanada prevede che la pipeline sarà approvata perché offre posti di lavoro e favorisce l'accesso al petrolio da un fornitore stabile negli Stati Uniti, ha detto ieri Girling.

"C'è solo una decisione razionale qui", ha detto Girling. "La negazione di questo oleodotto non è in alcun modo razionale. Al massimo, è simbolico. "

Effetti climatici

I gruppi ambientalisti che combattono l'approvazione di Keystone XL sostengono che aggraverebbe il cambiamento climatico permettendo lo sviluppo delle sabbie bituminose, la fonte di emissioni di carbonio più rapida in Canada. I sostenitori, tra cui organizzazioni sindacali e gruppi dell'industria petrolifera, sostengono che il progetto creerebbe posti di lavoro e migliorerebbe la sicurezza energetica degli Stati Uniti.

Lo sviluppo delle sabbie bituminose dipende dalla costruzione di condotte per le coste del continente, ha dichiarato Mark Teal, socio fondatore di Meckelborg Financial Group Ltd. a Saskatoon, nel Saskatchewan. Keystone XL è stato un "capro espiatorio" per la sfida di esportare petrolio canadese, ha detto.

L'approvazione statunitense di Keystone XL segnalerebbe agli investitori che sono cauti sulle scorte energetiche canadesi che l'opposizione ai gasdotti può essere superata, ha detto Teal, che aiuta a supervisionare il C $ 250 milioni ($ 241 milioni). "Keystone XL sarà il modello per molti altri gasdotti", ha affermato.

Bloomberg News

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!