Il calo di Groupon riflette i dubbi sulle offerte giornaliere


Le azioni di Groupon Inc., che sono scese al di sotto del prezzo di offerta pubblica iniziale della società, mostrano che sia i commercianti che gli investitori stanno riflettendo sulla nascente industria del commercio quotidiano.

Circa la metà delle aziende che hanno offerto un affare online in passato non hanno intenzione di farlo di nuovo nei prossimi sei mesi, secondo un sondaggio pubblicato su Jan. 2. Lo studio, condotto da Susquehanna Financial Group e Yipit, aggregatore di aggregazioni giornaliere, ha mostrato che i commercianti erano preoccupati per un basso tasso di ripetizione dei nuovi clienti acquisiti attraverso tali offerte.

"I fattori di rischio sono enormi" per le società che operano quotidianamente, ha affermato Sucharita Mulpuru, analista presso Forrester Research Inc. a Cambridge, nel Massachusetts. "Il costo dell'acquisizione dei commercianti aumenterà nel tempo".

Per continuare a crescere, l'industria, che secondo le stime di BIA / Kelsey potrebbe essere più che doppia rispetto a 4.17 miliardi di 2015, probabilmente accetterà di addebitare meno alle aziende. Groupon, infatti, ha dichiarato in un deposito IPO di giugno che offrire ai commercianti condizioni più favorevoli potrebbe tagliare i suoi profitti.

I margini stanno già diminuendo. L'ammontare delle fatture che Groupon ha prenotato come entrate si è ridotto al 37 percentuale nel terzo trimestre da 42 percentuale nel periodo precedente e 44 percentuale nel primo trimestre. Groupon attribuisce il declino a entrare in nuovi prodotti, come i biglietti di viaggio e di eventi.

In un giorno in cui la maggior parte dei titoli azionari è aumentata, Groupon di Chicago ha perso il 6.6 per cento ieri a $ 19.27 dopo il rilascio del sondaggio Susquehanna e Yipit, che ha raccolto dati da più di 100 commercianti. Al contrario, il Nasdaq Composite Index è salito del 1.7 per cento. Il declino di Groupon è stato il secondo calo dello stock al di sotto del prezzo dell'IPO 20 dal suo debutto in Nov.3.

Groupon è il più grande fornitore di servizi Internet, offrendo sconti su ristoranti, hotel, trattamenti termali e altri beni e servizi. I rivali includono LivingSocial con sede a Washington e Amazon.com Inc. con sede a Seattle, e Groupon elenca anche Google Inc. e Microsoft Corp. come concorrenti nel suo prospetto.

Mentre la percentuale di 80 degli intervistati del sondaggio è stata soddisfatta con le società che operano quotidianamente, circa il 52 percento dei commercianti ha dichiarato di non aver intenzione di offrire uno sconto attraverso tali siti nei prossimi sei mesi.

"La gente lo sta esaminando un po 'di più a causa di tutti i feedback dei commercianti", ha detto Herman Leung, un analista di Susquehanna con sede a San Francisco. Ha una valutazione "neutrale" sulle azioni di Groupon. "Circa la percentuale 76 dei commercianti prevede di fare zero o un accordo nei prossimi sei mesi. Stanno vedendo una domanda sufficiente da soli mentre l'economia sta migliorando. "

Julie Mossler, portavoce di Groupon, ha rifiutato di commentare.

Groupon ha creato il mercato degli acquisti giornalieri online in 2008 e nei primi tre trimestri di 2011 ha presentato offerte da più di 190,000 commercianti in tutto il mondo, secondo il suo prospetto. Ciò lascia ampio spazio alla crescita, dato che 5.9 conta milioni di aziende con dipendenti negli Stati Uniti da soli in 2009, secondo la Small Business Administration statunitense.

Brendan Lewis, un portavoce di LivingSocial, ha affermato che anche all'interno del sondaggio Susquehanna e Yipit i numeri sono incoraggianti.

"Mostra che la stragrande maggioranza dei commercianti che hanno gestito accordi sono soddisfatti della loro esperienza e quasi la metà ha in programma di eseguire un altro accordo nell'immediato futuro", ha detto Lewis in una e-mail. "Sarebbe difficile trovare un tasso di soddisfazione percentuale 80 tra i commercianti per qualsiasi altro canale di marketing in uso oggi."

Tuttavia, LivingSocial ha rimandato i suoi piani di IPO lo scorso anno, mentre Groupon e altre società Internet hanno dovuto affrontare deboli esordio nei mercati pubblici. La società invece ha messo in fila $ 400 milioni in finanziamenti privati ​​per una valutazione di circa $ 6 miliardi, una persona con conoscenza della questione detta a dicembre.

Restare privati ​​ha permesso a LivingSocial di finanziare le proprie finanze senza l'esame dei mercati pubblici. Groupon, nel frattempo, è stato criticato per le sue spese di marketing mongolfiera, che hanno portato a perdite crescenti.

La società ha più di dipendenti 10,000, da 37 a giugno 2009. Ha speso $ 613.2 milioni sul marketing nei primi nove mesi dello scorso anno, con una perdita netta di $ 238.1 milioni. I costi di marketing aumenteranno nei prossimi mesi poiché i negozi diventano meno inclini a offrire Groupon perché non vedono il ritorno degli utenti, ha detto Mulpuru.

"È stato come un blitzkrieg di marketing che ha fatto crescere il business alla dimensione che è", ha detto Mulpuru. "Stavano usando i soldi degli investitori per sovvenzionare queste offerte per così tanto tempo. Quindi, quello che i commercianti iniziano a riconoscere è: "Non stiamo ottenendo nuovi clienti".

Bloomberg.com

Post correlati