Fed 'non fatto' parlando dei rendimenti


La testimonianza del presidente della Federal Reserve statunitense Ben Bernanke alla commissione dei servizi finanziari della Camera dei Rappresentanti americana ha confermato mercoledì la sua posizione accomodante.

I suoi commenti hanno continuato a indicare che non esiste un corso predefinito per l'allentamento quantitativo, che può essere ridotto o addirittura aumentato a seconda dei dati, in particolare sull'occupazione.

Bernanke ha anche ribadito che i tassi d'interesse rimarranno probabilmente bassi anche dopo la conclusione del QE, anche se gli obiettivi della Fed saranno raggiunti e che la fine degli acquisti di attività da parte della banca centrale non significa l'inizio delle vendite.

"La Fed non ha finito di parlare di rendimenti. Se questo è necessario è discutibile ", ha detto ai clienti Jimmy Jean, stratega economico di Desjardins Capital Markets. "Nondimeno, la Fed non vuole correre il rischio di soffocare la ripresa. Il messaggio chiaro ai mercati è: "se i flag dei dati non ci indovinano".

L'economista di Scotiabank Derek Holt ha detto che gli ultimi commenti di Bernanke sono probabilmente la spiegazione più chiara a tutt'oggi che la Fed resti impegnata a stimolo per lungo tempo, sia attraverso il mantenimento dell'acquisto di titoli del tesoro che di titoli garantiti da ipoteca, e rafforzando una lunga pausa per obiettivo dei fondi nutriti.

"La Fed tende a scegliere attentamente la sua formulazione per i segnali strategici e per noi" entro la fine dell'anno "non significa due settimane da oggi, quindi è estremamente improbabile che la Fed stia considerando il Tapering a luglio 31st FOMC ed è per questo che nessuno tra i principali i rivenditori tra cui Scotiabank si aspetta questo ", ha detto Holt in una nota di ricerca.

“It’s also unlikely that ‘later this year’ signals tapered asset purchases just eight weeks from now at the September FOMC. Thus, changing the time period reference from ‘later’ to something more imminent is the first language signal we should be watching from the Fed and they’re clearly not there yet even with Bernanke’s refreshed take offered today,” he added.

Mentre il signor Bernanke non ha detto nulla di nuovo, il mercato ha reagito positivamente alla linea secondo cui gli acquisti di asset potrebbero continuare fino a quando non si vedrà un sostanziale miglioramento del mercato del lavoro.

Il presidente della Fed lo ha già detto, ma Steven Ricchiuto, capo economista di Mizuho Securities USA, ritiene che gli investitori ora sembrano più disposti a mettere i loro soldi al lavoro ai livelli attuali di rendimento.

Pensa che questo cambiamento sia probabilmente il risultato di dati economici più deboli, come il rapporto di mercoledì sull'avvio degli alloggi negli Stati Uniti. L'economista ha detto che il rapporto mostra che l'aspetto abitativo è cresciuto intorno a 10% anno su anno ed è più sensibile all'aumento dei tassi rispetto al livello dei tassi rispetto ai tori della crescita.

Gli inizi degli alloggi sono diminuiti del 9.9% a giugno e le licenze hanno perso il 7.5%, segnando il secondo calo drastico dei permessi e il primo calo delle partenze monofamiliari in mesi.

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!