Dell rimanda al voto di buyout; ancora breve nonostante i sostenitori cruciali


ROUND ROCK - Dell Inc ha rinviato a luglio 24.4 un voto cruciale per l'acquisto di 24 da parte dell'amministrazione delegata di Michael Dell, a XNUMX, acquistando tempo per sollecitare più voti delega e aumentare ulteriormente il sostegno, nonostante abbia conquistato diversi grandi azionisti swing all'undicesima ora.

Il co-fondatore e socio Silver Lake non è stato all'altezza dei voti necessari per far passare il più grande buyout dalla crisi finanziaria, anche se Vanguard e BlackRock Inc sono ora d'accordo con la proposta, giovedì una fonte familiare a Reuters ha detto a Reuters .

Le azioni Dell hanno scalato il 2% in US $ 13.15, rimanendo ancora in ritardo rispetto all'US $ 13.65 secondo cui Michael Dell e il suo socio di private equity stanno offrendo azionisti.

Vanguard e BlackRock in precedenza si erano opposti a un accordo che molti dicono sottovalutare il produttore di PC 3 al mondo, ma alla fine ha cambiato posizione. Eppure la proposta aveva ancora bisogno di un altro 150 milione di azioni da passare all'inizio del giovedì mattina, ha detto la fonte, chiedendo l'anonimato perché la questione non è pubblica.

Il membro del consiglio di amministrazione Alex Mandl, presidente di una commissione speciale che supervisiona l'acquisizione, ha fissato la nuova data della riunione per mercoledì.

Anche altri investitori precedentemente visti come voti altalenanti, come State Street Corp, Bank of New York Mellon Corp e Invesco hanno votato a favore dell'accordo alla vigilia dell'assemblea degli azionisti, ha detto la fonte.

È raro che le aziende aggiornino le assemblee degli azionisti con un preavviso così breve, ma gli esperti di governance dicono che può essere fatto se lo statuto della società lo consente.

T. Rowe Price Group Inc, Highfields Capital Management, Pzena Investment Management e Yacktman Asset Management hanno precedentemente espresso opposizione all'accordo.

I rappresentanti delle imprese di investimento non erano immediatamente disponibili per un commento.

COMPLICAZIONI

A complicare le cose, l'investitore miliardario Carl Icahn, che ha accumulato una partecipazione 8.7% in Dell, sta conducendo una accusa contro l'acquisizione con un'offerta sua.

Nella settimana che precede l'incontro, il team di Icahn e il comitato speciale di Dell, che sostiene l'accordo profferito dall'Amministratore Delegato, hanno allagato gli azionisti con lettere e documenti contrari per discutere le rispettive posizioni.

Michael Dell e Silver Lake hanno resistito alle chiamate, anche da parte del comitato speciale di Dell, per aumentare la loro offerta.

In base alle cosiddette clausole di maggioranza delle minoranze, la maggioranza degli azionisti di Dell, esclusa la quota di 16% di Michael Dell, dovrebbe votare per il buyout per il passaggio.

Il buyout proposto richiede che 735 milioni di voti degli azionisti vengano approvati.

L'azionista Ed Benson di San Antonio si aspettava che l'incontro fosse rinviato.

"È molto difficile acquisire tanti voti", ha detto Benson, definendo Icahn "uno dei peggiori avvoltoi dell'America delle multinazionali".

L'investitore attivista non è stato immediatamente disponibile per un commento.

© Thomson Reuters 2013

Post correlati

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!