Closing Bell: TSX artigli via al secondo giorno di guadagni


I titoli canadesi di mercoledì hanno conquistato il secondo giorno di guadagni nel nuovo anno, in quanto le vendite auto e al dettaglio statunitensi hanno compensato gli ordini di fabbrica inferiori alle attese e le preoccupazioni per il finanziamento bancario europeo.

Ecco i numeri di chiusura:

TSX - 12226.47 0.15% + 18.04

S & P 500 - 1277.30 0.02% + 0.24

Dow - 12418.42 0.17% + 21.04

Nasdaq - 2648.36 -0.01% -0.36

L'indice composito S & P / TSX ha terminato la sessione sui punti 18.04, o 0.15%, su 12,226.47 dopo aver guadagnato più del 2% del giorno precedente.

"Anche con alcuni trader in cerca di scuse per prendere alcuni profitti dal tavolo, come i maggiori prestiti bancari europei con la BCE, i problemi finanziari in corso in Ungheria e gli ordini delle fabbriche statunitensi che sono stati un po 'più morbidi del previsto, i mercati sono rimasti sopra quelli di ieri ( Martedì) punti di forza ", ha detto l'analista di CMC Markets, Colin Cieszynski.

"Questo indica un rafforzamento del supporto in quanto gli acquirenti sono stati in grado di assorbire tutto ciò che i venditori potevano lanciare contro di loro".

Il sottoindice dei materiali di Toronto ha aumentato il 0.12% mentre i prezzi dell'oro sono saliti di US $ 12.20 a US $ 1,612.70 l'oncia, e nonostante le azioni del peso massimo di indice Potash Corp. hanno perso 84 centesimi, o 1.9%, a $ 43.42 dopo che il produttore di potassio è stato valutato "Underperform" dell'analista della Banca nazionale Robert Winslow, secondo il quale l'offerta mondiale di cloruro di potassio aumenterebbe probabilmente più della domanda, toccando i prezzi, secondo un rapporto di Reuters.

Il sottoindice energetico ha incrementato il 0.38% mentre i prezzi del greggio USA sono saliti di 26 US a $ 103.22 al barile, mentre i governi dell'Unione Europea hanno raggiunto un accordo preliminare sul divieto delle importazioni di petrolio iraniano per protestare il suo programma di sviluppo nucleare, sollevando timori che l'Iran possa bloccare il petrolio flusso nello stretto di Hormuz.

Gli Advancer hanno portato declinatori sul TSX da 136 a 108, con nove problemi invariati.

Il dollaro canadese era al di fuori dei punti base 13 per i centesimi di 98.78 US.

I mercati si sono incontrati nelle contrattazioni del mattino con i dati che indicano che gli ordini delle fabbriche negli Stati Uniti sono saliti del 1.8% a novembre - il massimo in quattro mesi - ma non hanno raggiunto le previsioni per un guadagno di 2%.

Il tono iniziale della sessione di negoziazione è stato anche influenzato dalla preoccupazione per la capacità delle banche europee di soddisfare i requisiti patrimoniali per superare la crisi del debito dopo che la banca italiana UniCredit SpA ha venduto un problema di diritti a un grande sconto al prezzo di chiusura di martedì.

Ma l'umore è migliorato dopo che i report dei Big Three produttori di auto statunitensi li hanno mostrati tutti postando guadagni di vendite a due cifre in 2011.

Inoltre, le vendite al dettaglio statunitensi sono apparse forti in un rapporto del Consiglio internazionale dei centri commerciali, che ha dichiarato che le vendite nei negozi aperti più di un anno potrebbero aver ottenuto un 4.5% migliore del previsto a dicembre.

La media industriale Dow Jones ha aumentato 0.17%, o punti 21.04, a 12,418.42, mentre l'indice composito Nasdaq ha immerso i punti 0.36, o 0.01%, a 2,648.36.

L'indice composito Canada Venture ha concluso con 9.61 punti, o 0.64%, con 1,515.89.

Gli indici europei hanno chiuso, con il FTSE di Londra da 0.55% a 5,668.45, il CAC di Parigi in ribasso 1.59% a 3,193.65 e il DAX di Francoforte in ribasso 0.89% a 6,111.55.

Ecco le notizie che gli investitori stavano guardando oggi:

Gli ordini delle fabbriche negli Stati Uniti aumentano, ma la spesa per le imprese cala

L'inflazione aumenta le aspettative di rialzo dei tassi della BCE

IN CALCIO GIOVEDÌ

NOTIZIE ECONOMICHE:

CANADA

8: 30 am

  • Indici dei prezzi di prodotti industriali e materie prime (novembre)

10: 00 am

  • Indice Ivey Purchasing Managers (dicembre)

STATI UNITI

7: 30 am

  • Challenger Layoff Report (dicembre)

8: 30 am

  • Reclami dell'interfaccia utente (dicembre 31)

10: 00 am

  • Indice ISM non manifatturiero (dicembre)
  • Annuncio asta 3-year note
  • Annuncio 10% 30 anno asta (riapertura)
  • Vendite di catene di negozi (dicembre)

Post correlati