LAS VEGAS - Molto può cambiare in un anno. Basta chiedere Research In Motion Ltd.

Un anno fa, La principale azienda tecnologica del Canada ha deciso di fare impressione sul mondo della tecnologia sul più grande palcoscenico del settore, l'International Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas.

RIM ha fatto di tutto per assicurarsi che l'azienda fosse sulla punta di tutti nella lingua di presentazione, erigendo un enorme stand per BlackBerry e portando celebrità come Adrian Grenier e Olivia Wilde per aiutare a richiamare la folla.

Davanti e al centro c'era il BlackBerry PlayBook, la risposta di RIM all'iPad di Apple Inc., uno dei tablet touchscreen più attesi da debuttare in 2011.

CES 2011 ha segnato la festa non ufficiale di coming out per il PlayBook, dato che RIM ha dato ai giornalisti della tecnologia e al resto del settore la prima possibilità di mettere le mani sul primo tablet tablet touchscreen dell'azienda, contribuendo a creare un ronzio attorno al concorrente iPad di RIM.

Naturalmente, il resto è storia. Il brusio fu di breve durata, e il PlayBook di RIM uscì fuori dal cancello quando fu lanciato per la prima volta ad aprile in rotta verso un anno deludente. Nonostante le proiezioni degli analisti iniziali secondo cui RIM avrebbe venduto ovunque tra due e sei milioni di PlayBook nel suo primo anno sul mercato, RIM ha spedito meno di un milione nei suoi primi tre trimestri di vendite.

Ora, con l'azienda in fermento, condivide il 75% rispetto a un anno fa e la prossima generazione di dispositivi BlackBerry ha ritardato almeno la seconda metà di 2012, RIM sta impiegando una strategia diversa quest'anno al CES, uno che colloca lo sviluppatore della società partner sotto i riflettori.

Non ci si aspetta che RIM sveli nuovi hardware quest'anno al CES, né che gli osservatori possano anticipare un'anteprima di BB 10, il software che alimenterà la prossima generazione di dispositivi BlackBerry.

Ci si aspetta che RIM si concentri sul software, ovvero l'aggiornamento 2.0 del sistema operativo PlayBook, che arriverà a febbraio, e il sistema operativo BlackBerry 7 che alimenta l'attuale generazione di smartphone BlackBerry della società Waterloo, ont.

Ci si aspetta che il software PlayBook OS 2.0 risolva molti dei problemi persistenti che circondano il PlayBook, inclusa la mancanza di supporto nativo per e-mail e calendario.

Sebbene il nuovo software PlayBook 2.0 non includa BlackBerry Messenger, è previsto che consenta finalmente ai possessori di PlayBook di scaricare e utilizzare le applicazioni create per il servizio Android di Google Inc. sul dispositivo.

Quando RIM annunciato a ottobre che avrebbe ritardato PlayBook 2.0 fino a febbraio, la società ha anche accennato al lancio di un nuovo negozio di video, che potrebbe finalmente essere svelato al CES.

Quando il CES show floor si aprirà martedì, si aspettano che lo stand di RIM mostri le applicazioni principali, specialmente quelle che si integrano con il BlackBerry Messenger di RIM, sviluppato dai suoi partner.

Un invito all'evento RIM inviato a vari giornalisti tecnologici soprannominato "Be Bold at CES" suggerisce che l'attenzione di RIM per la prossima settimana a Las Vegas sarà rivolta agli sviluppatori.

Secondo l'invito, Alec Saunders, vice presidente RIM delle relazioni con gli sviluppatorie Martyn Mallick, vicepresidente delle alleanze globali, "sarà a disposizione per dimostrare come BlackBerry offra la migliore piattaforma di app del settore oggi con BlackBerry PlayBook OS 2.0 e BlackBerry 7 OS."

Quando il signor Saunders ha fatto la sua prima apparizione pubblica per RIM alla conferenza degli sviluppatori della compagnia a San Francisco in ottobre, ha fatto di tutto per esaltare le virtù della piattaforma RIM, incluso dire agli sviluppatori che BlackBerry è il secondo mercato di applicazioni più redditizio nei dispositivi mobilie che 13% degli sviluppatori BlackBerry è di generazione superiore a $ 100,000 dai loro prodotti. Sembrerebbe che l'annuncio di martedì possa presentare più o meno la stessa cosa.

Con la transizione di RIM alla piattaforma BB 10 - il software alimentato QNX che alla fine alimenterà tutti gli smartphone e i tablet PlayBook di RIM - rimandati fino alla seconda metà di 2012, la pressione sarà su RIM per vendere PlayBook 2.0 e BlackBerry OS 7 alla tecnologia comunità in attesa della sua tanto attesa transizione.

L'anno scorso, RIM è venuto a Las Vegas, ha piazzato una grande scommessa, e si è avvicinato. Quest'anno, la società sta giocando le sue carte un po 'più prudentemente, sperando che una nuova strategia darà i suoi frutti.

Post correlati